A sud della città e a est le spiagge sono regolari e la bassa profondità delle acque le rende ottime per nuotare mentre le piccole baie che forma la costa sono ideali per il riposo in assoluto relax. Ci sono inoltre spiagge organizzate,come quella di Benitses,di Kaiser Bridge,di Aeolos,di Aghios Ioannis Peristeron e di Moraitica,ideali per famiglie con bambini.Poco prima della nota località turistica di Kavos, a Lefkimmi è situato il paesino di pescatori di Bukari che merita una fermata per gustare del pesce freschissimo.

 

La parte occidentale dell' isola è quella dove la natura maggiormente varia.La parte settentrionale, con le lue coste rocciose e dirupate che culmina nella costa di Paleokastritsa è ideale per emozioni sott'acqua. Il suo porticciolo offre un riparo sicuro e una forte aria cosmopolita.Più a sud il paesaggio si ammorbidisce e si incontrano lunghissime spiagge dalla sabbia dorata e mare dai colori del verde e del blu.Se siete bravi a nuotare ,ricordatevi di giocare con le onde dei venti meridionali in una di queste spiagge.Per le barche,questo tratto di mare non presenta un interesse particolare perché la costa non forma delle baie ed piena di secche.

 

La parte nord orientale si presta per tour marini visto che in questa zona si ha  facile accesso sulla terra , le acque sono calde e il mare generalmente calmo.Kassiopi è un porto pittoresco e ospita i caichi che organizzano delle gite giornaliere.Un giro sul molo vi convincerà delle molteplici scelte che si hanno a disposizione. Il tratto della costa da Kassiopi fino a Barbati è molto frastagliata e forma tantissime baie, ideali per ancoraggi di ogni tipo di imbarcazione. Aghios Stefanos,Koulura,Kalami e Aghni sono alcuni dei posti che incontrerete.

 

Il tratto da Sidari fino alla penisola di Aghios Spiridonas è a conformazione regolare, dalle spiagge sabbiose e dai fondali bassi,adatte per nuotatori non ancora esperti,per giocare a racchette o a frisbee.

 

La bellezza unica di Paxi è famosa in tutto lo Jonio.I porti naturali di Lakka, di Gaios e di Mongonisssi sono pieni di imparcazioni durante i mesi estivi.L' importanza di questi ormeggi aumenta durante i giorni di maestrale offrendo riparo dalle correnti e le onde create dallo stretto di Paxi e il microclima della zona. La parte occidentale dell' isola  consiste in una serie di maestose rocce che formano delle spettacolari grotte marine e sottomarine che vale la pena visitare quanto il tempo lo permette.

 

L' isola di Antipaxi sebbene non presenti un ormeggio sicuro ,durante l' estate è piena di imbarcazioni lungo le belle spiagge dalle acque limpide e dai colori verde e azzurro nella parte nord occidentale.

 

A nord ovest dell' isola di Corfù si trovano le piccole isole di Mathraki, di Othoni e di Erikoussa.La prima è circondata di secche e di scogliere e perciò dall’ accesso difficile, per cui risulta la più dimenticata.Le altre due però sono il primo scalo delle imbarcazioni provenienti dall’ Adriatico e sono molto vive.Le loro coste ripide  attragono gli amanti della natura selvaggia.